Sovratensioni scaricatori

hl10 tt val ms largeProteggete le vostre installazioni con il nuovo scaricatore di corrente atmosferica basato su varistore. Gli scaricatori, pronti per il collegamento, sono stati appositamente studiati per soddisfare i requisiti delle classi di protezione contro i fulmini III e IV.


Per impianti fotovoltaici scaricatori 1000VDC Phoenix Contact:

Solarcheck ok largeLe misure da adottare per proteggere l’impianto devono comprendere la protezione contro le scariche atmosferiche e le sovratensioni, tenendo presente che l’impianto può essere danneggiato anche da scariche remote. L’esperienza dimostra che, in caso di scariche remote, l'area danneggiata può avere un raggio di 1,5 km a causa delle sovratensioni dovute ad accoppiamento galvanico o induttivo. In particolare, è possibile proteggere da tali danni inverter e generatori solari utilizzando adeguati dispositivi di protezione contro le sovratensioni sul lato tensione DC e AC. A seconda delle dimensioni dell’impianto e delle condizioni di installazione, i costi aggiuntivi variano generalmente tra l'1 e il 3% del prezzo dell'impianto.


hl08 valvetrab xxlI nuovi scaricatori di sovratensione VAL-MS 1000DC/2+F... proteggono gli impianti fotovoltaici fino a 1000 Volt. Grazie al livello di protezione basso gli scaricatori possono essere utilizzati sia in sistemi isolati sia con punto mediano a terra. Il circuito di protezione è controllato termicamente e dinamicamente e, in caso di danneggiamento, isola lo scaricatore dalla tensione erogata dal generatore. I moduli compatti sono costituiti da un elemento base e spine di sicurezza. Si può testare il funzionamento completo dei connettori mediante il dispositivo di prova CHECKMASTER. Nel caso un connettore presenti un difetto a causa di un sovraccarico dovuto alle sovratensioni, un display ne visualizzerà direttamente lo stato. In questo modo potrete sostituirlo semplicemente. Potrete inoltre monitorare a distanza lo stato degli scaricatori mediante un contatto di scambio a potenziale nullo.

Tutti i canali sono a innesto e testabili, dispongono di un dispositivo di separazione termica e di una propria indicazione di stato – anche lo spinterometro a corrente cumulativa N-PE.

  • anche per reti 230/400 V AC con forti oscillazioni di tensione
  • con contatto FM integrato per il monitoraggio permanente delle funzioni

La nuova molla di bloccaggio trattiene saldamente la spina nell'elemento base, nonostante le notevoli forze elettrodinamiche causate dalle elevate correnti impulsive atmosferiche e le eventuali vibrazioni presenti sul luogo di installazione.

Per le misurazioni o i controlli dell'isolamento la molla di bloccaggio può essere aperta con una levetta.

A questo link troverai tutte le informazioni sui prodotti FOTOVOLTAICI di PHOENIX CONTACT:
http://www.phoenixcontact.it/news/55638_65691.htm#65719